martedì 22 agosto 2017

GELATO AL LIMONE


Il Gelato al Limone è uno dei più freschi e dissetanti, perfetto per far fronte a queste calde giornate estive e poi piace un pò a tutti. A differenza di quel che si pensa, non è uno dei più semplici da realizzare; bisogna trovare il giusto equilibrio per far si che il gelato non sia solo un preparato di acqua, limone e zucchero, come alcuni che vedo in giro così simili al sorbetto, ma sia anche cremoso e scioglievole al palato. Così è venuta fuori questa mia ricetta che, a mio giudizio, possiede un pò tutti questi requisiti. 

Ingredienti

250 ml di panna fresca
125 ml di latte fresco 
125 ml di acqua
125 ml di succo di limone filtrato
scorzette di 2 limoni biologici
200 gr di zucchero 
1 cucchiaino di glucosio
2 gr di farina di semi di carrube

Decorazione (facoltativa)

fettine di limone biologici e fragole

Preparazione

Con gelatiera:
  1. Con il pelapatate ricavate le scorzette dai limoni biologici, eliminando tutto l'albedo (cioè la parte bianca del limone che conferisce un gusto amaro).
  2. In una casseruola versate l'acqua, le scorzette di limone, il glucosio e lo zucchero mescolato con la farina di semi di carrube.
  3. Ponete sul fuoco e fate bollire per 5 minuti. Spegnete e lasciate riposare il composto fino a raffreddamento.
  4. Eliminate le scorzette di limone.
  5. In una ciotola, versate la panna, il latte, lo sciroppo e il succo di limone filtrato. Mescolate bene.
  6. Versate tutto nel cestello della gelatiera e procedete alla lavorazione del gelato fino al raggiungimento della giusta consistenza. A me ci son voluti 40 minuti.
  7. Quando il gelato sarà pronto, ponetelo in freezer per alcune ore.
  8. Al momento di servire con l'apposito attrezzo formate le palline di gelato e ponetele nelle coppe. Guarnite con fettine di limone e fragole.
Senza gelatiera:

seguite la ricetta precedente ed inserite il composto in una vaschetta di acciaio per gelati dotata di coperchio, fatta precedentemente raffreddare nel congelatore. Tirate fuori dal congelatore la vaschetta, versatevi la crema e rimettetela nel congelatore per circa 6 ore e, a intervalli regolari di 30 minuti, mescolate la crema affinché la superficie non cristallizzi. Questa operazione, ripetuta spesso, vi consente di ottenere un gelato cremoso. Potrebbero essere necessarie più ore, questo dipende molto dal congelatore che possedete, per cui continuate questa procedura fino a quando il gelato non risulterà cremoso.

Note:
Per gli intolleranti al lattosio suggerisco di usare latte fresco Zymil Senza Lattosio Parmalat e panna fresca Accadì Senza Lattosio Granarolo, entrambi testati da me con ottimi risultati.





20 commenti:

  1. Brava,l'aggiunta del glucosio,come ho sperimentato,fa la differenza,felice giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio! In effetti il glucosio e la farina di semi di carrube danno al gelato una marcia in più! Buona serata

      Elimina
  2. Adoro il gelato al limone , favoloso abbinato alle fragole . Fantastica la presentazione . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  3. Delizioso e complimenti per la presentazione!😘

    RispondiElimina
  4. Che coppa freschissima! Io non amo il gelato e il sorbetto al limone, preferisco altri gusti, ma è davvero Molto invitante 😍

    RispondiElimina
  5. Trovo irresistibile questo gelato che si mangia anche con gli occhi, tanto è bella la presentazione!!! Baci!

    RispondiElimina
  6. Bello fresco e dissetante.. ci vorrebbe ora!!!

    RispondiElimina
  7. Il mio preferito è il pistacchio ma subito dopo viene quello al limone. Questa coppa si lascia mangiare con gli occhi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio, piacciono entrambe anche a me! Buona serata

      Elimina
  8. per me è il fine pranzo ideale dopo piatti di pesce, un abbraccio, buon weekend !

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...